L’infertilità? Un affare da 2 miliardi di dollari

Sono sempre più numerose le coppie che sperimentano varie difficoltà a diventare genitori.
Spesso queste difficoltà si portano dietro tanto dolore, che spinge le coppie a rivolgersi ai centri di riproduzione assistita. Infatti l’infertilità (o forse sarebbe meglio dire l’ipofertilità, cioè un abbassamento della fertilità) sta diventando sempre di più un affare molto redditizio.

In un recente articolo su un sito specializzato nelle ricerche di mercato (researchandmarkets.com) si illustra una previsione miliardaria: la dimensione del mercato globale del trattamento dell’infertilità raggiungerà i 2,2 miliardi di dollari entro il 2026, un mercato che nel 2021 ha fruttato 1,5 miliardi di dollari. Ormai è provato scientificamente che c’è un calo dei tassi di fertilità in tutto il mondo e questo porterà ad adottare sempre più frequentemente procedure per trattare l’infertilità (comprese anche le attrezzature necessarie), verranno aperte nuove cliniche per la fertilità e ci sarà un aumento negli investimenti pubblici e privati che stimoleranno la crescita del mercato.

Se anche tu stai sperimentando problemi di fertilità, o se hai dei dubbi relativi alla tua fertilità, non esitare a contattare un insegnante INER, oppure prendi in considerazione di partecipare a uno dei corsi base.

Chiara Bonetto,
Farmacista e insegnante diplomata INER Italia


Comments are closed.